Campobasso. Coscia e Provenza, attenti a quei due…

provenza1.jpg

cuore n2_2.pdfcoscia.JPG

 

 

 

 

 

 

 

Voglio ritornare per un attimo al giorno della presentazione di Enrico Coscia e di Nicola Provenza, era se non sbaglio i primi di giugno… Erano entrambi emozionatissimi. Il ds Coscia mi era sembrato animato da tanto entusiasmo. Il primo obiettivo, disse allora “riportare gente al campo”… Che dire? Dopo sole quattro giornate obiettivo già raggiunto? Mister Provenza mi fece un’ottima impressione. Toni pacati, serio e concreto. “Voglio un Campobasso propositivo che sappia dominare la scena e offrire un calcio divertente”. Dopo solo quattro giornate obiettivo già raggiunto? Gli scettici predicano calma ma i fatti dicono che il Campobasso dopo 4 giornate è in testa alla classifica a quota 10 punti (in compagnia della Vigor Lamezia). Tre vittorie di fila (due in casa e una fuori) e il pari all’esordio a L’Aquila. Mister Provenza può contare su una difesa bunker: zero gol subiti. Nessuna squadra nei due gironi di seconda divisione ha 0 nei gol nella casella “subiti”. Attenti e quei due… Enrico Coscia e Nicola Provenza. Il mister ha sentito che dietro il progetto giovani c’era lui (Coscia) è ha detto sì, hanno lavorato insieme alla Salernitana. Il braccio e la mente hanno messo a segno un Campobasso “rivelazione” del girone B della Seconda Divisione con una rosa di validi elementi molto giovani e dai costi di gestione davvero esigui, come voleva il presidente Ferruccio Capone. La prova del nove sarà contro il Perugia, domenica prossima al Romagnoli. Davide contro Golia. I tifosi sicuramente rispenderanno in massa…

Campobasso. Coscia e Provenza, attenti a quei due…ultima modifica: 2011-09-21T19:05:43+00:00da fuoko_71
Reposta per primo quest’articolo